Cerca nel blog

lunedì 24 agosto 2015

Qui

Marix è in montagna.
Marix dovrebbe dire che è a casa. Qui, per lei, è casa.
E con Pargolo, mentre Marito è oltralpe per lavoro, ha approfittato del buon cuore dei suoi zioni. Ed è andata da loro.
Che non vedono mai, per ragioni di distanza, né lei né il bambino, se non due volte l'anno.
E allora, come ogni sacrosanta estate da quando ha tre anni (è vero, davvero), è andata fra i monti natii della Iena (la sua mamma), che è stata con lei qualche giorno e che tornerà a breve.

giovedì 7 maggio 2015

Post ufficiale

Marix stasera è uscita dallo studio - ove era sola, soletta... (ma non era ieri la partita della Juve? ma che è 'sta storia dei gol? quando valgono di più? quando di meno? Marix stenta a credere di essere laureata e pure di fare un lavoro che richiede una certa abilità mentale, senza capire cose capite da soggetti... bhe, insomma... non me fate continua'...) - alle sette e mezza.

martedì 24 marzo 2015

Caro amico ti scrivo...

... così mi distraggo un po', cantava qualcuno di famoso.
Marix oggi ha la sindrome epistolare.
Sapevatelo.

lunedì 23 marzo 2015

domenica 22 marzo 2015

Cinque

E chi l'avrebbe mai detto che a cinque anni saresti stato così?!?

Così sensibile ma anche così lapidario.
Così riflessivo ma anche così impulsivo.
Così dolce ma anche così cinico.
Così indipendente ma anche così bisognoso di coccole.
Così mondano eppure così naturale.
Così modaiolo ma ugualmente così... ruspante!
Così montanaro che la genetica, davvero, non è un'opinione!
Così coinvolgente, tanto che lontani da te, io e tuo padre siamo due pesci fuor d'acqua.
Così affettuoso e così indispensabile!

Auguri tesoro mio. Cinque anni sono un traguardo importante! Non sei più piccino e ti stai avventurando piano piano nel mondo dei bimbi grandi: questo mi rende molto orgogliosa... anche se mi rattrista un pochino: il tempo passa troppo in fretta!!!
Ti auguro di mantenere sempre queste tue qualità che mi sorprendono ogni momento!
Un bacio grande.

La mamma.